cover

COMUNICATO A CURA DI VERONICA ERACLEO

E se indossando delle scarpe apparentemente normali ci trasformassimo in supereroi, dove uno dei nostri superpoteri sarebbe quello di metterci veramente nei panni delle altre persone? E se grazie a questo superpotere riuscissimo ad acquisire un modo diverso di percepire noi stessi e gli altri senza pregiudizi?

C’è una cantautrice che queste scarpe le ha indossate e con le emozioni che ha vissuto, ha scritto dodici storie. Poi ha riunito la band ed è nato Le scarpe rosse, il nuovo disco di Ila & The Happy Trees in uscita il 29 settembre 2015.
Un omaggio a tutti i personaggi, reali ed immaginari, che arricchiscono ogni giorno il suo cammino: dal Doctor Who (che nella quarta stagione indossava un paio di scarpe uguali a quelle della copertina) che nel mondo reale potrebbe essere L’uomo senza memoria, primo singolo del disco presente anche nella versione in inglese; al vicino di casa ottantenne Antonio, detentore di una ricetta infallibile per una vita serena: “Prendi la tua tristezza e buttala via/ poi prendi i giorni neri e lasciali andare”; a tutti i padri che vegliano sui propri figli, come l’uomo sulla luna di Dream now; a Kurt Cobain di cui possiamo ascoltare la cover All apologies e a tutte le persone che vivono cercando di realizzare i propri sogni.

Le scarpe rosse è un disco diretto, intenso e di forte impatto sonoro, scritto ed arrangiato da Ila, che ha voluto spaziare dagli strumenti acustici all’elettronica per riuscire ad esprimere pienamente un mondo emotivo. In bilico tra il sentirsi tranquilli sul divano di casa e contemporaneamente seduti su un razzo sparato nel cielo.
Per rendere possibile tutto ciò, sono come sempre intervenuti gli Happy Trees: Teo Marchese (batteria e percussioni), Lorenzo Fugazza (chitarre, ukulele, mandolino) e Paolo Legramandi (basso).
Ad accompagnare la band troviamo Francesco Chebat (piano, synth, hammond, celesta); Daniel Plentz (body percussions); Jerry Holmes (mandolino, chitarra elettrica, hammertone)e i due ospiti, Edoardo Cerea e Israel Varela, che intervengono rispettivamente in Ho paura e Lasciala andare.

Le scarpe rosse segna il ritorno sulla scena di Ila & The Happy Trees a 3 anni di distanza da Believe it e ad un anno di distanza dalla parentesi avuta come Ila and Her Fellows, progetto che ha visto protagonisti 16 musicisti provenienti dai più svariati background, reinterpretare brani tradizionali di matrice spiritual, folk blues e old country.