O ÇÊ
GH’ËA ‘NA VOTTA
‘NA FIGGETTA
CHE A PARLAVA A-O MÂ
A GENTE A PASSAVA
E TÛTTI CREDDEIVAN
CHE A STESSE A PREGÂ.
OUA A FIGGETTA
S’È FÆTA DONNA
E A STA IN ÇITTÆ
QUANDE FA SEJA
E O CHÊU L’È TRISTE
LÊ A PARLA CO-O ÇÊ,
O ÇÊ CH’O BALLA
O ÇÊ CH’O BRILLA
O ÇÊ CH’O TEGNE E STELLE
IN ÇIMMA A-O MÂ
ERA UMA VEZ
UMA MENINA
QUE NAMORAVA O MAR
O TEMPO PASSAVA
O AMOR CRESCIA
ATÉ A MARÉ LEVAR

O CEÚ CHE DANÇA
O CEÚ QUE BRINCA
O CEÚ DERRAMA ESTRELAS
NO AZUL DO MAR

O ÇÊ CH’O CIANZE
O ÇÊ CH’O CRIA
O ÇÊ CH’O TEGNE A LÛNN-A
VIXIN A-O MÂ
O ÇÊ CH’O CANTA
O ÇÊ CH’O RÏE
O ÇÊ CH’O TEGNE A VITTA
VIXIN A-O MÂ

— TRADUZIONE —

C’ERA UNA VOLTA
UNA BAMBINA
CHE PARLAVA AL MARE
LA GENTE PASSAVA
E TUTTI PENSAVANO
CHE STESSE PREGANDO

ORA LA BAMBINA
È DIVENTATA DONNA
E ABITA IN CITTÀ
QUANDO FA SERA
E IL CUORE È TRISTE
LEI PARLA COL CIELO

IL CIELO CHE BALLA
IL CIELO CHE BRILLA
IL CIELO CHE TIENE LE STELLE
SOPRA IL MARE

C´ERA UNA VOLTA
UNA RAGAZZA
CHE SI FIDANZÒ CON IL MARE
IL TEMPO PASSAVA
L AMORE CRESCEVA
FIN CHÉ L’ALTA MAREA LO PORTÒ VIA

IL CIELO CHE DANZA
IL CIELO CHE GIOCA
IL CIELO CHE SVUOTA STELLE
NELL’ AZZURRO DEL MARE

IL CIELO CHE PIANGE
IL CIELO CHE GRIDA
IL CIELO CHE TIENE LA LUNA
VICINA AL MARE

IL CIELO CHE CANTA
IL CIELO CHE RIDE
IL CIELO CHE TIENE LA VITA
VICINA AL MARE